Taglio al tetto per l’uso del contante e bonus sulle commissioni bancarie per chi accetta pagamenti elettronici.
Queste sono le novità scattate dal 1° luglio per commercianti, artigiani e professionisti.

Se per incentivare l’impiego di mezzi di pagamento diversi dal contante, il DI n. 124/2019, il cosiddetto collegato fiscale alla legge di bilancio 2020, ha istituito, a favore degli esercenti attività d’impresa, arte e professioni con ricavi/compensi non superiori a 400mi1a euro, un credito d’imposta sulle commissioni addebitate per le transazioni elettroniche effettuate dai consumatori, ha anche stabilito che la soglia oltre la quale si applica il divieto al trasferimento di denaro liquido fra soggetti diversi, sia ridotta dagli attuali 3 mila euro a 2 mila euro, dal 10 luglio, e poi a mille euro, a partire dal 10 gennaio 2022.

Ricordiamo che l’emendamento che prevedeva, sempre dal 1° luglio 2020, multe per coloro che si fossero rifiutati di accettare pagamenti con moneta elettronica, è stato soppresso in sede di conversione del decreto fiscale.

La Tabaccheria Numerone è da sempre pronta ad accettare qualsiasi forma di pagamento elettronica, con carta di credito, bancomat, satispay e Paypal.

In questi ultimi mesi il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha sottolineato più volte la volontà di promuovere e incentivare iniziative private degli operatori del mercato finalizzate a ridurre l’impatto sugli esercenti delle cosiddette merchant fees, le commissioni legate ai
pagamenti effettuati con carta, specie con riferimento ai micropagamenti.

“L’articolata e ambiziosa strategia cashless, volta a favorire i pagamenti elettronici attraverso una serie di iniziative legislative, è un obiettivo già
intrapreso dall’attuale Governo e non è facile da conseguire” ha dichiarato il presidente Conte rispondendo ad un’interrogazione parlamentare alla Camera. “Soprattutto alla luce della natura composita delle voci che costituiscono la commissione a carico degli esercenti, della numerosità dei soggetti che sono parte del sistema dei pagamenti, della loro natura anche internazionale e delle regole concorrenziali che vanno applicate anche a
questo settore”.

Siamo il Tabacchi a Firenze numero uno per informazione, prodotti e servizi erogati ai nostri clienti.

Tabaccheria in Firenze, via Reginaldo Giuliani 52 rosso cap 50141 vicino Piazza Dalmazia Fermata T1 Tramvia via vittorio Emanuele o Piazza Dalmazia